storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Archivio per la parola chiave ‘abruzzo’

Nativitas, canti e sacre leggende in Abruzzo

nessun commento

Un'esibizione de "Il Passagallo"

Domenica 29 dicembre il Comune di Mosciano Sant’Angelo e la Sezione Italiana dell’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo promuovono il concerto “Nativitas. Canti e sacre leggende in terra d’Abruzzo”. Un viaggio nella cultura abruzzese attraverso riti e canti della tradizione contadina ormai quasi dimenticati.

Alle ore 18.30 a Mosciano Sant’Angelo (Teramo), nella Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo, il gruppo etnico il Passagallo, guidato da Carlo Di Silvestre, e la voce narrante Antonella Ciaccia accompagneranno il pubblico nella riscoperta dell’identità del popolo abruzzese attraverso musiche e brani connessi ai riti del solstizio d’inverno, come l’Annunciazione, la Natività, il Capodanno, l’Epifania, Sant’Antonio Abate e il Carnevale.

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

martedì 24 dicembre 2013 alle 16:35

61 visualizzazioni

Il mistero di Patrik, svanito nel nulla sul Gran Sasso

nessun commento

Patrik Weilharter Hermann

La montagna pare averlo inghiottito senza lasciare alcun indizio di lui. Da circa 7 giorni sembra essere svanito nel nulla Patrik Hermann, un giovane elettricista austriaco di 23 anni (li compie a giugno), residente nei pressi di Salisburgo. La sua auto italiana, un’Alfa Romeo 159, è stata trovata a San Pietro, una frazione del comune di Isola, in provincia di Teramo, parcheggiata all’interno di una pineta situata ai piedi del Gran Sasso. Prima di sparire, il giovane ha staccato le targhe e le ha nascoste nella vettura insieme ai documenti e ai soldi che portava con sé, circa 400 euro. Le chiavi, invece, sono state lasciate su un pneumatico. In Austria, tuttavia, le targhe sono personali e, dunque, rimuoverle temporaneamente quando si lascia l’auto in sosta per un periodo non breve è un’abitudine abbastanza comune.

Continua la lettura »

Scritto da Nicola Catenaro

martedì 21 maggio 2013 alle 0:07

67 visualizzazioni

Smog e perdite idriche, l’Abruzzo è poco “green”

nessun commento

Ciminiere in azione

È crisi, ma la penuria di risorse non è sufficiente a spiegare la brusca e preoccupante battuta d’arresto delle politiche ambientali urbane: prima ancora di quella economica, pare esserci una crisi della capacità di fare buona amministrazione. Nella XIX edizione di Ecosistema Urbano, l’annuale ricerca sullo stato di salute ambientale dei capoluoghi di provincia italiani curata da Legambiente e Ambiente Italia, realizzata con la collaborazione editoriale del Sole 24 Ore e presentata stamattina a Venezia, viene evidenziato come smog e perdite idriche rimangano il tallone d’Achille dell’Abruzzo, ma arriva un incoraggiante miglioramento sul fronte dei rifiuti. Non crescono, anzi in alcuni casi diminuiscono, le isole pedonali, le zone a traffico limitato e le reti ciclabili urbane.

Continua la lettura »

Scritto da Cristina Mosca

lunedì 29 ottobre 2012 alle 16:08

133 visualizzazioni

Folk d’Abruzzo, vola negli Usa la poesia dei DisCanto

4 commenti

I DisCanto a Vineland (New Jersey) lo scorso 12 ottobre

Sembra quasi di vederli, i boscaioli di Villavallelonga, camminare verso casa cantando “L’aria alla Villa è l’aria fina, bbiate a chi ce sta, chi la respira. I ttrune, i ttrune anè, bbiate a chi ce sta, chi la respira” (L’aria alla Villa è aria fina, beato chi ci sta, chi la respira. E tuona, tuona, beato chi ci sta, chi la respira”), rassicurando il proprio amore a chi li sta aspettando. O le donne di Cupello battersi il petto cantilenando “Mare maje”, “povera me”, con melodie che ricordano quelle balcaniche, ereditate dall’invasione turca del XV secolo: melodie che si ritrovano anche nel terzo movimento della prima sinfonia di Malher, autore attento alle tradizioni popolari di quell’area. Filastrocche, ninne nanne e canti d’amore della tradizione contadina abruzzese sono nel repertorio del terzo millennio del gruppo sulmonese di musica etnica abruzzese “DisCanto”.

Continua la lettura »

Scritto da Cristina Mosca

mercoledì 26 ottobre 2011 alle 18:00

666 visualizzazioni

In Abruzzo carceri al collasso

nessun commento

«Il sistema penitenziario in Italia è vicino al collasso e alla paralisi». Con questa premessa il segretario nazionale della Uil penitenziari, Eugenio Sarno, fotografa la situazione delle carceri italiane, denunciando per il primo semestre del 2011 problemi di sovraffollamento per quelle abruzzesi.

Fino alle 24 di ieri negli istituti penitenziari dell’Abruzzo erano presenti 1980 detenuti, di cui 1907 uomini e 73 donne – ha spiegato Sarno – a fronte dei 1432 posti attualmente disponibili con un surplus di 548 presenze che fa attestare la media del sovraffollamento regionale al 38,3 %. L’istituto penitenziario con il più alto indice di affollamento risulta essere Chieti (89,2 %), seguito da Teramo (78,4%) e Lanciano (71,8 %).

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

venerdì 15 luglio 2011 alle 9:04

53 visualizzazioni

Zanzara tigre, in Abruzzo + 47%

nessun commento

Sale l’allarme zanzare in Abruzzo e nella seconda metà di giugno, complici l’umidità e i ristagni d’acqua dovuti alle recenti piogge, si prevede un forte aumento della temutissima zanzara Tigre (+ 47%).

E’ questo il responso del Meteo Zanzare sviluppato da Vape Foundation, l’organizzazione senza fini di lucro che promuove la ricerca scientifica per sostenere la lotta agli insetti nocivi. Il servizio, completamente gratuito e consultabile sul sito www.vapefoundation.org, informa i cittadini sulla presenza delle zanzare con dati aggiornati ogni settimana e per tutta l’estate basterà selezionare la provincia di interesse per scoprire il livello dell’infestazione.

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

martedì 21 giugno 2011 alle 15:14

73 visualizzazioni

di Cronache

Parole chiave: ,

Bionieri, l’esperienza di Valle Pezzata

un commento

«Fuggi lontano da questi morbosi miasmi, vola a purificarti nell’aria superiore…» A chi non è mai venuto in mente di prendere alla lettera l’invito che Baudelaire rivolge allo «spirito» nella sua elevazione e, anche solo per qualche ora, tornare alla semplicità e alla lentezza di una esistenza scandita da ritmi finalmente diversi e in simbiosi con la natura?

C’è chi in Italia già vive ai confini «tra selvatico e coltivato» e, nel tentativo di mettere in piedi una rete di esperienze simili, ha creato sul web una «radura collettiva dove incrociare e scambiare saperi e sapori, utopie, progetti e memorie».

Continua la lettura »

Scritto da Nicola Catenaro

venerdì 17 giugno 2011 alle 10:32

665 visualizzazioni

Guida Blu, l’Abruzzo conquista il quinto posto

un commento

Rocca San Giovanni conquista 4 vele

Una buona notizia: l’Abruzzo al quinto posto nella classifica stilata nell’ambito dell’undicesima edizione della Guida Blu, presentata oggi a Roma da Legambiente e Touring Club Italiano.

Complessivamente la guida presenta 367 località costiere di mare e di lago e 50 grotte marine. Non manca la sezione dedicata alle strutture ricettive e turistiche, con l’elenco aggiornato degli alberghi e strutture ricettive per l’ambiente che si fregiano dell’etichetta ecologica di Legambiente Turismo: più di 400 strutture per oltre 65mila posti letti e una stima di presenze che supera i 6 milioni l’anno.

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

giovedì 09 giugno 2011 alle 14:15

172 visualizzazioni

Chiodi su ripresa, sanità, rifiuti e inchieste

nessun commento

Gianni Chiodi

Di seguito l’intervista rilasciata dal presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, al magazine “Unindustria” di Confindustria Teramo e pubblicata nel numero di febbraio in corso di distribuzione.

Presidente Chiodi, lei propone un Patto per l’Abruzzo: è più alto il sacrificio che chiede al sistema produttivo o il beneficio che promette?

«Il Patto per l’Abruzzo è lo strumento che è nato per contribuire alla ripresa dello sviluppo in questa regione. Questa è l’idea che abbiamo del Patto e su questa impostazione intendiamo andare avanti…» Continua la lettura »

Scritto da Nicola Catenaro

domenica 06 marzo 2011 alle 11:51

88 visualizzazioni

D’Alfonso in Parlamento se Marini dirà sì

un commento

Luciano D'Alfonso

Nel panorama, abbastanza modesto, dell’iniziativa politica di centrosinistra in Abruzzo, c’è qualcosa che si fa notare. Questa cosa, anche se qualcuno preferirebbe nasconderla, si chiama Luciano D’Alfonso.

E dire “cosa” conviene perché – lungi dal voler sminuire l’alto concetto legato al sostantivo persona – l’ex sindaco di Pescara (ed ex candidato governatore “in pectore” della bottega Pd & C.) è sempre stato qualcosa di più di un nome per una candidatura. O di un politico per un programma. Sin da quando, ancora vestito coi calzoni corti, studiava nelle aule della Dc come si fa a diventare un nocchiero lungimirante e ascoltato. Soprattutto ascoltato.

Continua la lettura »

Scritto da Nicola Catenaro

domenica 13 febbraio 2011 alle 12:43

81 visualizzazioni