storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Guida Blu, l’Abruzzo conquista il quinto posto

un commento

Rocca San Giovanni conquista 4 vele

Una buona notizia: l’Abruzzo al quinto posto nella classifica stilata nell’ambito dell’undicesima edizione della Guida Blu, presentata oggi a Roma da Legambiente e Touring Club Italiano.

Complessivamente la guida presenta 367 località costiere di mare e di lago e 50 grotte marine. Non manca la sezione dedicata alle strutture ricettive e turistiche, con l’elenco aggiornato degli alberghi e strutture ricettive per l’ambiente che si fregiano dell’etichetta ecologica di Legambiente Turismo: più di 400 strutture per oltre 65mila posti letti e una stima di presenze che supera i 6 milioni l’anno.

L’Abruzzo conquista quest’anno, come detto, un soddisfacente quinto posto sulla scala nazionale per la media delle vele conquistate. Nessuna località è stata premiata con le cinque vele, ma ne sono state conferite 4 a Rocca San Giovanni; 3 a San Vito Chietino, Ortona, Pineto, Giulianova, Torino di Sangro, Vasto e Roseto degli Abruzzi; 2 a Silvi, Tortoreto, Alba Adriatica; e una a Martinsicuro. In allegato tabella e legenda.

«Le località della Guida Blu – spiega Angelo Di Matteo, presidente di Legambiente Abruzzo – godono certamente di grandi pregi naturalistici, ma quello che ci preme sottolineare è proprio il valore aggiunto dato dalle scelte degli amministratori in tema di rifiuti, energia, tutela e conservazione del territorio, qualità della ricettività. Lo scopo di Guida Blu è fornire esempi positivi che spingano sempre più amministratori sulla strada del turismo di qualità».

«La Guida Blu – conclude Luzio Nelli, della segreteria regionale di Legambiente – segue con molta attenzione il dibattito che sta interessando la Costa teatina e la sua progettualità, augurandosi che non venga meno la ricerca di uno sviluppo che abbia sempre al centro la tutela del territorio e del paesaggio, scongiurando, tra l’altro, la cementificazione della costa».

Anche quest’anno la Guida Blu per ogni regione riporta un’introduzione di carattere storico, culturale paesaggistico e abbina alle descrizioni delle località – soprattutto di quelle premiate con 5 e 4 Vele – le segnalazioni di eventi e manifestazioni, escursioni, specialità enogastronomiche. Anche la sezione delle grotte marine è più completa: per ogni grotta nuovi simboli ne descrivono le principali caratteristiche naturali e di agibilità.

di Redazione

giovedì 09 giugno 2011 alle 14:15

171 visualizzazioni

Pubblicato in Cronache

Parole chiave: , , ,

Un commento per 'Guida Blu, l’Abruzzo conquista il quinto posto'

Rimani aggiornato con RSS o TrackBack su 'Guida Blu, l’Abruzzo conquista il quinto posto'.

  1. E’ molto bello sapere che il mare e’ pulito nel mese di aprile or quello di maggio… sarebbe ora che qualcuno publicasse la stessa lista nel mese di agosto e che anche qualcuno portasse alla luce la verita’ del mare marrone a giorni alterni, quasi programmati.

    Enrico

    9 Giu 2011 alle 17:14

Lascia un commento

*