storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Archivio per settembre 2011

Campionato solare, Sant’Omero e Fontecchio volano

nessun commento

Il comune di Sant'Omero (www.provincia.teramo.it)

Il Campionato solare è una competizione tra Comuni, nata con lo scopo di capire e raccontare i risultati di diffusione del solare termico e fotovoltaico nei territori italiani. È curato da Legambiente e realizzato in collaborazione con la Fiera Klimaenergy di Bolzano, dove si è svolta l’edizione 2011 della gara, alla quale hanno partecipato 3.921 Comuni italiani (il 48,4% del totale), che ospitano sia impianti solari termici che fotovoltaici. Di questi, 2.260 sono piccoli Comuni (con meno di 5.000 abitanti), 1.276 sono Comuni medi (tra 5.001 e 20.000 abitanti), 341 Comuni medio grandi (con un numero di abitanti compreso tra 20 mila e 100 mila) e 44 grandi Comuni (> 100.000 mila abitanti). Sul totale delle amministrazioni “iscritte” solo le 50 migliori per categoria sono entrate nella classifica finale. In Abruzzo si sono classificati tra i primi dieci posti i comuni di Fontecchio (L’Aquila) e Sant’Omero (Teramo).

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

sabato 24 settembre 2011 alle 14:30

52 visualizzazioni

Giochi antichi, lo stù abruzzese di scena a Verona

nessun commento

La rappresentazione dello stù a Montorio al Vomano

Il gioco dello stù rappresenterà l’Abruzzo al prossimo Festival Internazionale dei Giochi in strada Tocatì, che si terrà nel centro storico di Verona dal 23 al 25 settembre.  In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, la nona edizione del Tocatì proporrà quest’anno un gioco tradizionale per ogni regione, con vie e piazze del centro storico dedicate ad ognuna di esse.

A rappresentare l’Abruzzo sarà dunque l’antico gioco dello stù praticato a Montorio al Vomano (Teramo), scelto dall’Associazione Giochi Antichi, che organizza l’evento in collaborazione con il comune di Verona, per la qualità ludica e per il patrimonio storico e culturale che testimonia.

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

giovedì 22 settembre 2011 alle 16:27

332 visualizzazioni

I giovani al centro del Premio Volontariato Teramo

nessun commento

Il presidente del CSV di Teramo, Massimo Pichini, con il direttore Mauro Ettorre

Torna anche quest’anno il Premio Volontariato Teramo. L’appuntamento è per sabato 24 settembre, in piazza Martiri della Libertà, con un ricco programma che, nell’Anno Europeo del volontariato, è volutamente dedicato ai giovani e al rapporto che hanno con la solidarietà.

“Gioventù bruciata o speranza per il futuro?” è infatti il tema scelto per l’undicesima edizione della manifestazione organizzata dal Centro Servizi per il volontariato della provincia di Teramo in collaborazione con il Comune e la Provincia e il patrocinio della Regione Abruzzo e dell’Ufficio studi dell’ambito territoriale di Teramo. L’iniziativa è stata illustrata questa mattina, nella Sala Giunta della Provincia, dal presidente del CSV Massimo Pichini, dal direttore del CSV Mauro Ettorre, dal vice presidente e assessore alle Politiche sociali della Provincia, Renato Rasicci, e dall’assessore alle Politiche sociali del Comune, Giorgio D’Ignazio.

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

giovedì 22 settembre 2011 alle 12:07

209 visualizzazioni

Cesareo durante l’intervento al cuore: si salvano

un commento

La sala operatoria cardiochirurgica di Teramo

La notte più lunga di Veronica F., 32 anni, abruzzese, è stata quella tra venerdì e sabato scorsi, quando con un parto cesareo ha dato alla luce, all’ottavo mese di gravidanza, una bella bimba di tre chili e mezzo. Niente di strano fin qui. L’eccezionalità sta nel fatto che è nata pochi istanti prima che i cardiochirurghi dell’ospedale di Teramo operassero Veronica al cuore per un aneurisma dissecante dell’aorta. Hanno visto la morte in faccia, lei e la piccola, ma ora stanno bene. Quasi un miracolo, dicono i medici.

Il dramma è arrivato all’improvviso. Nel pomeriggio Veronica accusa un malore in ufficio, un violento dolore alla schiena che non va via. È colpa dell’aria condizionata, suggerisce qualche collega. Ma lei non si sente affatto bene e decide di chiamare il 118. L’ambulanza arriva e la trasporta prima al più vicino ospedale, ad Atri, e poi, una volta accertata la gravità della situazione, a quello del capoluogo, Teramo, a 48 chilometri di distanza.

Continua la lettura »

Scritto da Nicola Catenaro

mercoledì 21 settembre 2011 alle 9:42

825 visualizzazioni

A Sulmona l’asta dei “corpi di reato”

nessun commento

Set di pugnali e coltelli di ladri e malviventi (foto di Giuliana Susi)

Centosessantotto corpi di reato, confiscati in 27 anni di lotta alla criminalità, sono andati all’asta a Sulmona, in provincia dell’Aquila. Tra gli oggetti in vendita, c’era anche un perfetto «kit da scasso»: martello, mazzuola, mazza in ferro, scalpello, punteruolo e leva in ferro o «piede di porco» che dir si voglia. Un set da far invidia ad Arsenio Lupin (con le opportune distinzioni del caso in favore dell’elegante ladro gentiluomo nato dalla penna di Leblanc) appartenente di sicuro a qualche professionista del furto attivo in Abruzzo negli anni Novanta. Il costo dell’attrezzatura? Appena 7 euro.

Un affare, se si considera che è ancora in buono stato e può essere utilizzata per scopi finalmente leciti. L’esecuzione di questi e altri beni è avvenuta martedì 13 settembre in tribunale, a cura dell’ufficio corpi di reato.

Continua la lettura »

Scritto da Nicola Catenaro

mercoledì 14 settembre 2011 alle 22:47

556 visualizzazioni

Gli Afterhours a Teramo per Federica e Serena

nessun commento

Manuel Agnelli degli Afterhours

Afterhours,  Brunori Sas e Shijo X animeranno quest’anno la notte dedicata a Federica e Serena. Torna a Teramo, allo stadio comunale, sabato 17 settembre, dalle ore 19 in poi, l’evento  “Note su ali di farfalla: notte per Federica & Serena”, organizzato dall’associazione culturale no-profit “Federica & Serena”, con il patrocinio del Consorzio BIM Vomano-Tordino, i Comuni di Teramo, Bisenti e Montorio al Vomano.

Si tratta di una serata di beneficenza, in ricordo di Federica Moscardelli e Serena Scipione, due studentesse di medicina morte a L’Aquila durante il terremoto del 6 aprile, organizzata dall’associazione fondata dai loro compagni di liceo e amici con lo scopo di mantenere vivo il ricordo delle due ragazze attraverso l’organizzazione di eventi culturali con finalità umanitarie e solidaristiche.

Continua la lettura »

Scritto da Redazione

mercoledì 14 settembre 2011 alle 9:05

88 visualizzazioni