storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Coppa Interamnia, ecco l’edizione dei record

nessun commento

È il momento magico della Coppa Interamnia, il più atteso, il più festoso, quello che inaugura nel più grande entusiasmo la festa dello sport e della gioventù, delle luci, dei suoni e dei colori, che investe la città di Teramo, nei giorni del torneo.

La tradizionale grande parata di migliaia di giovani di tutto il mondo, con artisti e gruppi esotici, musicisti e artisti di strada e folkloristici, quest’anno riserva un grande omaggio al 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

LA SFILATA INAUGURALE. Questa sera, in piazza Martiri, prima della partenza della sfilata per le vie del centro storico di Teramo, gli artisti del Piccolo Nuovo Teatro Atmo offriranno uno spettacolo di forte impatto visivo con l’uso, da filo conduttore,  dei colori della nostra bandiera. Attraverso il verde della Natura, il bianco della Purezza e il rosso della Passione, si richiamano atmosfere ricche di significati, di miti e degli elementi più caratterizzanti della nostra ITALIA, in un crescendo di affascinanti giochi di luce e di colore.

La serata della grande parata inaugurale, condotta dai giornalisti Mirella Lelli e Luca Corsolini, si protarrà tra musiche e danze, fino a notte e, per chi non potrà essere presente al grande evento, sarà trasmessa, in diretta streaming dalle ore 21 alle ore 23,30, sul sito www.interamniaworldcup.com.

I RICONOSCIMENTI. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito alla 39^ Interamnia World Cup, una propria medaglia di rappresentanza. L’importante riconoscimento del Capo dello Stato si accompagna ai patrocini concessi alla manifestazione dal ministro del Turismo, Maria Vittoria Brambilla e dal ministro della Gioventù, Giorgia Meloni.

EVENTI NELL’EVENTO. Con questi prestigiosi imprimatur, si rinnova la tradizione del torneo internazionale di pallamano che torna, anche quest’anno, accompagnato dal suo carico di arte, musica, suoni e colori. Non solo sport, quindi, ma un’interessante programmazione socio-culturale, raccolta sotto il brand YES WE TERAMO e rivolta agli atleti stranieri, che affolleranno il nostro territorio, ma anche ai teramani e ai cittadini della provincia, in un incontro che promuova le contaminazioni senza dimenticare l’identità territoriale.

CONCERTI ED ALTRO. Dal 4 al 10 luglio, per la rassegna “Interamnia Music Dance World”, con la collaborazione di associazioni e realtà culturali teramane, cinque piazze del centro storico cittadino proporranno concerti, performances di danza, presentazioni di libri e rassegne d’arte. Arte anche al Museo di Torre Bruciata con l’evento “Specchio specchio delle mie brame chi è il più pop del reame”, promosso dall’associazione ART& mentre, nei giorni della manifestazione, le vie del centro saranno animate dalla “street art” di sei giovani graffitisti, tra i più grandi writers del panorama nazionale ed internazionale, grazie al progetto “Teramo Urban Museum” proposto dal Comune di Teramo, in partenariato con le associazioni Friend of Abruzzo e Big Match_BM idea, con la collaborazione del l’Università degli Studi di Teramo.

LA MOSTRA-MERCATO. Appuntamento tradizionale anche quello con la Mostra-mercato dell’artigianato internazionale “Hand Made”, alla sua 16^ edizione, che si snoderà lungo i giardini “Carino Gambacorta”, in Viale Mazzini, con una rappresentanza di espositori da 26 paesi del mondo.

LA SOLIDARIETA’. Ma l’Interamnia World Cup non dimentica anche il suo aspetto sociale, dedicato alla solidarietà: la promessa fatta nel 2009 e l’impegno a non dimenticare e a non abbandonare L’Aquila, si rinnovano anche in questa 39^ edizione, con una escursione e una partita simbolica nei territori della città colpita dal terremoto.

NUMERI DA RECORD. È veramente l’edizione dei record, questa del 2011, per il torneo internazionale di pallamano giovanile, con il continente europeo che conferma la massiccia partecipazione, aumentando la sua presenza come non mai: 146 squadre di 32 nazioni, per un totale di oltre 3.000 atleti.

Il primato è della Danimarca, con 515 persone divise in 23 squadre maschili e 20 femminili, che si colloca al secondo posto della classifica generale della Coppa, con 1242 compagini, fino ad oggi, seguita a ruota dalla Polonia che, in 31 anni, ha partecipato con 452 compagini e alla 39^ edizione sarà presente con 18 squadre.

Diciotto squadre anche per l’Italia, mentre è la penisola balcanica ad essere maggiormente rappresentata, con ben otto nazioni.

Tra i “vecchi” amici della Coppa, ormai habitué della kermesse teramana, come le formazioni nordeuropee e quelle dei paesi dell’est e dell’ex URSS, c’è da segnalare la “new entry” del Lussemburgo, che partecipa per la prima volta al torneo con una squadra studentesca del Licée Aline Mayrisch.

Torneranno per il secondo anno consecutivo, invece, le rappresentative di Andorra, Estonia e Moldavia che, entusiaste per l’accoglienza loro riservata, hanno espresso il desiderio di poter essere nuovamente ospitate nei Comuni con cui, nella scorsa edizione, sono stati avviati rapporti di amicizia e create le premesse per un vero e proprio gemellaggio. In particolare, lo scorso anno Andorra fu accolta nel Comune di Pietracamela, l’Estonia in quello di S. Egidio alla Vibrata e la Moldavia a Rocca S. Maria.

 

Da: http://www.interamniaworldcup.com/

di Redazione

lunedì 04 luglio 2011 alle 8:57

232 visualizzazioni

Lascia un commento

*