storieabruzzesi.it

blog d'informazione

La passione per il web che fa pedalare l’impresa

nessun commento

Giammaria de Paulis

Giammaria de Paulis, 35 anni, informatico e imprenditore. Quando è iniziata la sua attività?

 «La passione esiste da sempre anche se ufficialmente l’attività è iniziata nel 1998, agli albori di internet, quando ho aperto la mia ditta. Ed in quel lontano 1998 ricordo che la Camera di Commercio non sapeva neanche come inquadrare la mia attività economica, del resto ai quei tempi di web si parlava ancora poco. Invece per quanto riguarda il nome della ditta, ero stato colpito da un pubblicità danese in cui veniva citata la parola, Cykel (bicicletta). Da quel momento ho sempre sostenuto, simpaticamente, che la Cykel Software, ora Cykel Web Agency, vuole crescere pedalando molto».

 

 

Perché non limitarsi a gestire l’attività tramite una partita Iva?

 «Non volevo fare soltanto consulenza. La sfida era quella di muoversi come un’azienda, cioè realizzare manufatti utili ad un gran numero di persone, come accade nell’industria, anche se nel nostro caso virtuali».

 

È una ricetta che funziona?

«Sì. La Cykel sta crescendo rapidamente. È ancora una ditta individuale, ma presto sarà affiancata da una Srl che la supporterà in alcuni ambiti specifici. Funziona anche l’approccio: attorno ad un nucleo operativo e molto esperto di professionisti, sempre presente, ci avvaliamo di volta di in volta di collaboratori diversi a seconda delle caratteristiche del progetto».

 

Chi le suggerì la strada imprenditoriale?

«La mia attività ha origini lontane, è nata con la passione per i videogiochi. Iniziai a fare in quell’ambito le prime cose, piccoli progetti che portavo avanti con forte determinazione. Tanto che furono gli stessi miei genitori, mia madre in particolare, a suggerirmi di continuare a patto che non  lasciassi l’università. La promessa l’ho mantenuta, conseguendo dopo la laurea in Informatica anche un dottorato di ricerca».

 

Il primo progetto?

«Ne ricordo due in particolare: la rete civica InTeramo, avviata nel 1996 per promuovere il territorio provinciale sul web, e il sito Internet del Comune di Teramo, che a soli ventuno anni mi affidò l’incarico di mettere online per la prima volta l’intera struttura amministrativa. Il Comune fu il mio primo cliente importante».

 

Vi proponete come web agency. Che vuol dire?

«Che non facciamo solo siti web, ma ci occupiamo di creatività digitale. Offriamo servizi di consulenza e assistenza a tutto campo per stare e vivere al meglio online, su Internet. In pratica gestiamo l’intero progetto web, dalla sua ideazione, allo sviluppo, alla promozione fino al marketing online. Spesso ci paragonano ai sarti, che cuciono l’abito su misura ai propri clienti. In particolare il mio ruolo aziendale è quello del web manager, cioè un manager che gestisce e sviluppa l’intero processo del progetto online, dall’idea iniziale alla fase finale per poi ripartire di nuovo ».

 

Che vuol dire futuro per la Cykel?

«Crescere in maniera solida. Il fatturato è importante, ma è altrettanto importante crescere positivamente. Quando si cresce in maniera corretta, si comunicano certezze, solidità e fiducia ai propri clienti, i quali non ti considerano più un mero fornitore, ma un partner con cui sviluppare il loro futuro. E’ così realizzando soluzioni web sempre in linea con le esigenze dei clienti, di fatto sono proprio loro che promuovono le nostre attività e ci aprono al mercato. Sono i nostri clienti i migliori biglietti da visita, e il passaparola funziona anche al di fuori dell’ambito locale».

 

I vostri obiettivi attuali?

 «Mi piacerebbe raggiungere i cento milioni di utenti, cioè cento milioni di persone che ogni anno navigano sui nostri portali. Attualmente siamo a circa trentamilioni…»

La chiave del successo di Cykel?

«Innanzitutto la passione, quella che ti consente di impegnarti al massimo senza stancarti, di lavorare ventiquattro ore su ventiquattro e ti sprona a non fermarti mai. E poi la formazione, fondamentale. Ma c’è ancora un ultima cosa: la visione, il sogno di un obiettivo da raggiungere, il poter seguire le proprie idee e crederci fino alla fine».

 

 

14 ANNI DI CRESCITA

 

  • 1998 nasce la Cykel Software Web Agency
  • 2000 – 2011 Manuali.it tra i i principali portali italiani sulla formazione e classificato tra i primi in Italia (Il Sole 24 ore, La Repubblica, Italia Oggi, PC Professionale, Internet News…)
  • 2001 Comune di Teramo (www.comunte.teramo.it) primo in Italia a pubblicare il PRG sul proprio sito internet
  • 2003 Il Cittadino (www.cittadino.com) tra i siti eccellenti d’Italia per l’informazione
  • 2004 Ordine dei Medici (www.omceoteramo.it), Premio Teramo (www.premioteramo.it) e Comune di Teramo (www.comune.teramo.it) tra i siti eccellenti d’Italia ognuno per la sua relativa categoria
  • 2005 Banca di Teramo (www.bancaditeramo.it) uno dei migliori cinque siti d’Italia tra le Banche BCC
  • 2006 Comune di Teramo (www.comunte.teramo.it) migliore sito in Italia per Usabilità ed Accessibilità
  • 2009 La Cykel software si apre al mercato nazionale
  • 2010 La Cykel Software Web Agency si apre al mondo del mobile (iPhone, iPad, Android)
  • 2011 Lago di Garda (www.lagodigarda.it) definito da libri del settore tra i migliori siti di turismo in Italia
  • 2011 150 Anni d’Italia – Applicazione per iPad in collaborazione con ADR Aeroporti di Roma e San Giorgio Editrice SpA

 

Pubblicato su “Unindustria”, magazine di Confindustria Teramo (marzo 2012)

di Nicola Catenaro

giovedì 05 aprile 2012 alle 22:37

249 visualizzazioni

Lascia un commento

*