storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Giochi antichi, lo stù abruzzese di scena a Verona

nessun commento

La rappresentazione dello stù a Montorio al Vomano

Il gioco dello stù rappresenterà l’Abruzzo al prossimo Festival Internazionale dei Giochi in strada Tocatì, che si terrà nel centro storico di Verona dal 23 al 25 settembre.  In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, la nona edizione del Tocatì proporrà quest’anno un gioco tradizionale per ogni regione, con vie e piazze del centro storico dedicate ad ognuna di esse.

A rappresentare l’Abruzzo sarà dunque l’antico gioco dello stù praticato a Montorio al Vomano (Teramo), scelto dall’Associazione Giochi Antichi, che organizza l’evento in collaborazione con il comune di Verona, per la qualità ludica e per il patrimonio storico e culturale che testimonia.

Un’occasione importante dunque per Montorio che potrà dare dimostrazione pratica nel week end del 24 e 25  del gioco dello stù, antichissimo e curioso passatempo di società praticato in diverse parti del mondo, ma sopravvissuto con le regole originali solo a Montorio.

Si tratta di un gioco singolare per carte, per svolgimento e per distribuzione geografica poiché si gioca con un mazzo di carte speciali che comprende 40 carte di 20 valori diversi, ognuno ripetuto: in totale due serie identiche di 20 carte. La scorsa edizione del Festival, che si propone di ricercare sul territorio italiano e europeo comunità ludiche dove si pratica il gioco tradizionale espressione della cultura popolare e pertanto patrimonio immateriale da salvaguardare, ha richiamato 300.000 persone e ha coinvolto numerose comunità ludiche italiane.

 

Fonte: Ufficio stampa BIM (ufficiostampabim@libero.it )

di Redazione

giovedì 22 settembre 2011 alle 16:27

417 visualizzazioni

Lascia un commento

*