storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Berlino e l’Europa premiano Giovanni Gasbarrini

nessun commento

Giovanni Gasbarrini nella sua villa a Giulianova

Ancora pochi giorni e poi il professor Giovanni Gasbarrini volerà a Berlino per ritirare un ambito riconoscimento. Infatti, ogni anno la UEG (United European Gastroenterology) premia personaggi di spessore che hanno fornito contributi di rilievo e fondamentali per la gastroenterologia nel suo complesso ed in particolare per la UEG stessa.

Nella motivazione di conferimento si legge: “I vincitori che si sono succeduti negli anni hanno contribuito a migliorare in modo significativo la vita delle persone affette da malattie gastrointestinali. Inoltre, i loro contributi, la leadership e l’impatto scientifico sono stati importanti per UEG. Il loro lavoro è ampiamente riconosciuto dall’intera comunità gastroenterologia”.

Dunque, vincitore per il 2013 è l’italiano Giovanni Gasbarrini che viene definito dalla Commissione giudicante come “un pioniere nella fisiopatologia dei disturbi gastrici, intestinali e fegato a livello nazionale e internazionale. E ‘stato uno dei membri fondatori di una delle società presente all’interno di UEG, ovvero il gruppo di studio europeo sull’Helicobacter (EHSG), e ha fatto parte dell’Assemblea Generale delle UEG stessa”.

Il premio sarà consegnato lunedì 14 ottobre 2013 dal Presidente della UEG, Colm O’Morain, durante la sessione plenaria del UEG Week di Berlino.

Lunga la carriera del professor Giovanni Gasbarrini che si laurea con lode nel 1960 all’Università di Bologna in Medicina e Chirurgia.
Docente di Semeiotica Medica (1971-72) e Patologia Medica (1972-78) all’Università di Chieti; professore di Patologia Medica (1977-89) e di Clinica Medica (1989-’93) all’università di Bologna e dal 1993 al 2010 docente di Medicina Interna all’Università Cattolica Sacro Cuore di Roma. Dove ha diretto l’Istituto di Medicina Interna e Geriatria. Alla brillante carriera del professor Giovanni Gasbarrini vanno aggiunti tantissimi incarichi di prestigio a livello nazionale ed internazionale, senza trascurare l’attività di recensore con interventi su varie riviste specializzate mediche. Insomma un lungo elenco a testimonianza della grande attività in campo scientifico prodotta dal professor Gasbarrini, figlio di Antonio, medico personale di Papa Giovanni XXIII prima e Paolo VI dopo. A Giulianova una delle vie principali che confluiscono sul lungomare monumentale è intitolata proprio ad Antonio Gasbarrini che, con la sua famiglia, è rimasto sempre fedele alla giuliesità ed alle tradizioni della cittadina adriatica.

Alfonso Aloisi

di Redazione

giovedì 10 ottobre 2013 alle 22:44

1.113 visualizzazioni

Lascia un commento

*