storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Di Sabatino sceglie e suggerisce il crowdfunding

nessun commento

Paolo Di SAbatino (foto di Alberto Lavit)

Il compositore e jazzista teramano Paolo Di Sabatino ha aderito a “Musicraiser”. Si tratta della prima piattaforma musicale di “crowdfunding” (crowd: folla; funding: finanziamento). «Il tutto è finalizzato al coinvolgimento, nella produzione di un’opera musicale, dei fan e degli appassionati, tramite prenotazione di ricompense. E’ un finanziamento dal basso», precisa Di Sabatino.

«Un modo nuovo di sostenere la musica e partecipare attivamente alla realizzazione di un progetto artistico» sottolinea ancora il compositore teramano, forse il primo abruzzese con un certo seguito ad utilizzare questa piattaforma.

 

Una raccolta fondi, dunque, con la quale l’artista può avere un aiuto per la realizzazione del proprio progetto. Infatti produrre un disco, Paolo incide sin dal 1994, è sempre più difficile. Le etichette discografiche, anche le più prestigiose, sono talvolta in difficoltà. Pertanto sempre più numerosi gli artisti che utilizzano Musicraiser.

Per saperne di più, rimandiamo alla pagina di Musicraiser:  presentazione dettagliata scritta e un video  http://it.wikipedia.org/wiki/Crowd_funding e al sito www.musicraiser.com.

Il M° Paolo Di Sabatino (classe 1970) proviene da una illustre famiglia di musicisti. Il padre Vincenzo, già docente di pianoforte principale nei conservatori è, ancora oggi, punto di riferimento per molti giovani musicisti; il fratello Glauco, batterista preparato e di riconosciuto talento, la zia Maria flautista a Firenze. Da non dimenticare, infine, il nonno Pietro, trombettista, compositore ed direttore d’orchestra.  Il 30 maggio scorso, nell’ambito del Maggio festeggiante, la città di Teramo ne ha ricordato, nel centenario della nascita, la vita e l’intensa opera con un concerto in suo onore.

 Valerio Pichini 

di Valerio Pichini

venerdì 10 gennaio 2014 alle 18:40

67 visualizzazioni

Lascia un commento

*