storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Ieri, oggi, l’ultima alba di tre giovani eroi a Teramo

nessun commento

L'Anpi celebra il ricordo dei partigiani fucilati a Cartecchio il 13 aprile 1944

La Sezione di Teramo “Manfredo Mobili” dell’ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, in collaborazione con il Comune di Teramo e la Provincia  (Medaglia d’Oro della Resistenza)  ha celebrato, nella mattinata odierna (sabato 13 aprile 2013), i giovani partigiani fucilati a Cartecchio il 13 aprile 1944: Erminio Castelli, Elio De Cupis, (Medaglia D’Oro della Resistenza) e Sergio Gucchierato.

I tre partigiani, arrestati nella zona di Montorio al Vomano (Teramo), furono processati sommariamente dal Tribunale Straordinario Militare e detenuti nelle carceri giudiziarie di Sant’Agostino a Teramo. Prelevati all’alba del 13 aprile 1944, dopo una notte di violenze e torture, furono condotti presso il cimitero di Cartecchio, dove vennero fucilati alla schiena da un plotone fascista del Battaglione M.

La lapide che ricorda il sacrificio dei tre eroi

L’iniziativa si è svolta con una grande e commossa partecipazione popolare in Piazza Sant’Agostino a Teramo, in occasione del 69° Anniversario dell’esecuzione fascista.

E’ stata deposta una corona d’alloro sulla lapide realizzata dall’ANPI lo scorso anno, situata sulla parete dell’ex carcere di S.Agostino, oggi Archivio di Stato, dove furono detenuti i tre martiri prima dell’uccisione.

Subito dopo ha avuto inizio la commemorazione dei tre giovani partigiani, alle presenza di oltre 150 studenti, delle scuole medie e superiori, provenienti dal Liceo “G.Milli”, dalla Scuola Media “Savini” e dall’Istituto “Di Poppa”. Presenti in piazza i nipoti del partigiano Erminio Castelli, Bruno ed Enzo Castelli, e i gonfaloni istituzionali del Comune di Teramo e della Provincia.

L’iniziativa si è aperta con i saluti di Mirko De Berardinis, segretario provinciale dell’ANPI, che ha ringraziato tutti i presenti e in particolare i Partigiani teramani Mario De Nigris e Salvatore Tirabovi, l’Istituto Nazionale del Nastro Azzurro, l’Associazione Nazionale Alpini, la CGIL, Teramo Nostra  e la sezione ANPI di Montorio al Vomano.

Sono poi intervenuti: Antonio Topitti, Presidente della Sezione ANPI di Teramo, il Sindaco di Teramo Maurizio Brucchi, l’assessore provinciale Elicio RomandinI e il Presidente dell’ANPI di Montorio Dino Mazza.

A seguire due poeti di Teramo Nostra, Giovanni DI Girolamo e Vittorio Verducci, hanno omaggiato con la lettura di due poesie scritte per l’occasione, il ricordo dei giovanissimi Martiri di Cartecchio.

La celebrazione si è conclusa con l’intervento dell’ex senatore Antonio Franchi, presidente provinciale dell’ANPI, che ha ricordato ai giovani studenti presenti l’esempio del sacrificio dei tre giovani partigiani di Cartecchio per la riconquista della democrazia e della libertà ed altre importanti vicende e protagonisti della Resistenza teramana, che hanno portato alla nostra Provincia il riconoscimento della Medaglia D’Oro per la Resistenza conferita dal Presidente della Repubblica Ciampi nel 2005.

di Redazione

sabato 13 aprile 2013 alle 16:28

478 visualizzazioni

Lascia un commento

*