storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Verità e macerie dell’Aquila al Salone di Torino

un commento

La ventiquattresima edizione internazionale del Salone del libro di Torino a Lingotto Fiere ospiterà sabato 14 maggio, alle ore 12, nella sala Regioni, un dibattito a due anni dal terremoto de L’Aquila. L’occasione è data dalla presentazione di due libri: “Le verità del terremoto” di Francesco Sidoti (editore La libreria Benedetti) e “Macerie dentro e fuori” di Umberto Braccili (editore Avus 6 aprile 2009).

Sarà l’occasione per ripercorrere i giorni che hanno preceduto il sisma e il dramma di tante famiglie dopo la scossa delle 3.32. Discuterà intorno alle tesi portate avanti nei due libri  il capo della Protezione Civile  Franco Gabrielli.

“Le verità del terremoto” di Francesco Sidoti, docente universitario all’Università de L’Aquila è un lavoro che vuole  far dialogare le verità che hanno preceduto e seguito il terremoto del 6 aprile 2009 a L’Aquila. E questo non tanto per autorizzarle tutte indistintamente, quanto per vigilare su quella verità che è ancora in cerca di giustizia: quella delle vittime, verità scomode e sepolte.

”Macerie dentro e fuori” di Umberto Braccili, inviato della Rai di Pescara, raccoglie documenti e interviste di alcuni dei genitori degli universitari morti la notte del 6 aprile 2009. Su 309 vittime del sisma, 54 erano i “fuorisede”. Nel libro si portano avanti le tesi del mancato allarme e delle “case di burro” crollate quella notte.

La presenza di Franco Gabrielli, capo della Protezione Civile, darà modo di sviluppare e approfondire un dibattito che a due anni dal terremoto a L’Aquila è ancora vivo.

All’incontro parteciperà Sergio Bianchi, presidente dell’associazione vittime universitarie del sisma.

di Redazione

giovedì 12 maggio 2011 alle 22:29

159 visualizzazioni

Un commento per 'Verità e macerie dell’Aquila al Salone di Torino'

Rimani aggiornato con RSS o TrackBack su 'Verità e macerie dell’Aquila al Salone di Torino'.

  1. Grazie per l’annuncio.umb

    Umberto

    13 Mag 2011 alle 11:40

Lascia un commento

*