storieabruzzesi.it

blog d'informazione

E’ partita la spedizione per l’Himalaya

nessun commento

Davide Peluzzi e la montagna da scalare

Dopo due anni di  duro lavoro di preparazione, è partita la spedizione alpinistica abruzzese Earth Mater 2011,  che tenterà di esplorare e scalare in tre settimane una montagna senza nome nell’area Rolwaling/Everest dell’Himalaya. 

La spedizione dedicata  a Franco Varrassi e Gabriella Massa, rispettivamente alpinista e docente universitaria recentemente scomparsi, è venuta alla luce da un’idea di Davide Peluzzi (capo spedizione) e Gianluca Franchillucci (direttore scientifico), per proseguire le ricerche già effettuate in Artico con la Saxum Expedition 2008, premiata con una medaglia d’argento dal presidente Giorgio Napolitano quale «unica spedizione scientifico – esplorativa italiana in Artico nel IV Anno Internazionale Polare». 

Nato per unire la scienza e l’avventura, l’Earth Mater è un grande programma scientifico focalizzato sulla ricerca delle regioni estreme per la vita umana dall’Artico (Groenlandia-Siberia-Svalbard)  all’Africa (Etiopia -Somalia/Puntland), dall’Asia (Himalaya Nepal) alle Ande in  Perù. «Ma è anche la continuità –  come ha spiegato Peluzzi – della Saxum Expedition in Groenlandia Orientale, dove furono raccolti dati per lo studio delle popolazioni artiche di etnia mongola come gli Inuit che ora verranno confrontati con i nuovi dati che raccoglieremo  grazie alla collaborazione con il popolo Tamang e Sherpa dell’Himalaya». 

Patrocinata dal Consiglio Regionale, dal CAI di Teramo e de L’Aquila, dai comuni di Colledara e Montorio al Vomano, dalle Università di Chieti, Bologna e L’Aquila, la Earth Mater  porterà avanti anche lo sviluppo del progetto sulla pace “Pietre e Popoli”, con  la donazione di una roccia del Gran Sasso sulle vette himalayane e di ritorno al Vittoriale degli Italiani. 

I componenti della spedizione, dieci dei quali abruzzesi, oltre a Davide Peluzzi e Gianluca Frinchillucci, sono Maurizio Serafini responsabile del collegamento Earth Mater, Maurizio Felici guida alpina, Giorgio Marinelli presidente Perigeo International, Pancha Tamang e Chandra Bhadur Gurung guide himalayane, Paolo Trentini e Roberto Ferrante medici del Soccorso Alpino, Federico Spada e  Biagio Mengoli Soccorso Alpino, Paolo De Laurentis guida alpina. Di supporto alla spedizione anche un team in Italia costituito dal senatore Paolo Tancredi, Roberto Madrigali (metereologo), Alessandro Pini (esperto alimentare), Laura Bacalini, Marija Hezeg e Giordano Bruno Guerri della Perigeo e Augusta Busico (presidenza del Consiglio dei Ministri).

Catia Di Luigi

(Da “Il Centro” del 19 aprile 2011)

di Catia Di Luigi

martedì 26 aprile 2011 alle 23:17

205 visualizzazioni

Lascia un commento

*