storieabruzzesi.it

blog d'informazione

Neoborbonici a Civitella del Tronto per il 150°

un commento

Raduno tradizionalista

L’indiscrezione ci raggiunge un paio di settimane prima di Natale. I neoborbonici, scandisce a chiare lettere la nostra fonte, hanno prenotato un intero albergo a Civitella del Tronto per le celebrazioni della ricorrenza del 20 marzo 1861.

La notizia merita un approfondimento. Se la voce è confermata, la Fortezza di Civitella, ultimo baluardo borbonico del Regno delle Due Sicilie , corre il rischio di rivivere a distanza di 150 anni una contrapposizione analoga.

Come ogni anno, infatti, anche il 20 marzo di quest’anno i nostalgici dell’Associazione culturale neoborbonica di Napoli, insieme ad altri rappresentanti dei movimenti tradizionalisti, hanno intenzione di festeggiare la ricorrenza proprio lì dove si è consumato l’ultimo tentativo di resistenza, tre giorni dopo la proclamazione a Torino del primo Parlamento nazionale.

Il tutto mentre saranno in corso le attese cerimonie istituzionali e pubbliche nell’ambito del programma nazionale per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

L’amministrazione comunale ha fatto di tutto per evitare l’imbarazzante concomitanza. Riprova ne è il fatto che il sindaco, Gaetano Luca Ronchi, quasi cade dalle nuvole nell’apprendere che un drappello di “irriducibili” ha prenotato un albergo in centro nelle fatidiche date (il 19 marzo, la “vigilia” e il 20 marzo, la ricorrenza). E, convinto fino a poco prima di avere evitato la sovrapposizione, ci confessa: “Non ci siamo mai sovrapposti…. e poi mi hanno assicurato che saranno qui la settimana precedente a quella del 20 marzo…”.

Cerchiamo e componiamo il numero di cellulare del vice presidente dei neoborbonici, Vincenzo Gulì. Il presidente, con modi gentili e garbati e con l’inevitabile accento napoletano, conferma. Gli aderenti al movimento hanno già “requisito”, prenotandole in netto anticipo rispetto ai tempi, le stanze di un albergo situato al centro del piccolo comune.  Presenza garantita. “Perchè noi – fa sapere – ci teniamo alle date…”. E con le concomitanti celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia come la mettiamo? “Ma no, no… anzi, sarà più interessante…”.

Questo accadeva a dicembre. Poi, evidentemente, le pressioni istituzionali hanno avuto la meglio e così le prenotazioni sono state “riprogrammate” per i giorni immediatamente antecedenti e successivi alla ricorrenza.

Ora come allora, però, qualcuno non vuole arrendersi. Pochi giorni fa, il segretario dell’Associazione Neoborbonica, Salvatore Lanza, dava ancora in forse la presenza dei suoi a Civitella il 20 marzo. “Risentiamoci tra qualche settimana. Ci stiamo organizzando anche per Gaeta. Penseremo ad una cosa per volta. E, comunque, grazie tante per aver chiamato…”.

Che ci sia la volontà di non saltare l’appuntamento, peraltro, è confermato dalla comunicazione diffusa da Francesco  Maurizio Di Giovine che, facendosi portavoce del “Comitato promotore degli Incontri Tradizionalisti di Civitella del Tronto”, sul sito del Comitato delle Due Sicilie annuncia “a tutti i fedeli amici che il 41° incontro Tradizionalista di Civitella del Tronto si terrà nei giorni di sabato 19 e domenica 20 marzo come da programma di prossima diramazione.

Nicola Catenaro

di Nicola Catenaro

mercoledì 19 Gennaio 2011 alle 0:05

365 visualizzazioni

Un commento per 'Neoborbonici a Civitella del Tronto per il 150°'

Rimani aggiornato con RSS o TrackBack su 'Neoborbonici a Civitella del Tronto per il 150°'.

  1. […] […]

Lascia un commento

*